17th Cambridge Italian Dialect Syntax-Morphology Meeting (CIDSM 17)

University of Zurich, Department of Romance Studies, September 11-13, 2023

Call for Papers (Italiano/English)

Italiano

Il convegno intende offrire un’opportunità di discussione e di interazione tra chi si occupi di sintassi e/o morfologia dei dialetti d’Italia (varietà non italo-romanze incluse), incoraggiando tutti gli approcci – sia sincronici che diacronici, sia descrittivi che teorici e formali – allo studio dei dialetti e/o delle lingue regionali d’Italia.

Il convegno includerà un Workshop su “I dialetti italiani nel tempo e nello spazio” e consisterà per il resto di una sessione generale a tema aperto. Si invitano gli interessati a sottoporre proposte di comunicazione relative a qualsiasi aspetto di sintassi e/o morfologia dei dialetti d’Italia (incluse le varietà non italo-romanze).

Ogni intervento durerà 20 minuti (più 10 di discussione). È possibile presentare un massimo di 1 proposta come autore singolo + 1 proposta come coautore, ovvero un massimo di 2 proposte come coautore.

Le lingue del convegno sono l’italiano e l’inglese.

I relatori invitati del CIDSM17 sono:

  • Anna Cardinaletti (Università Ca’ Foscari, Venezia)
  • Michela Cennamo (Università Federico II, Napoli)
  • Annamaria Chilà (Università di Messina)
  • Silvio Cruschina (Università di Helsinki)
  • Alessandro De Angelis (Università di Messina)
  • Adam Ledgeway (University of Cambridge)
  • Martin Maiden (University of Oxford)

Scadenze

Le proposte dovranno pervenire entro il 1 marzo 2023.

La notifica dell’accettazione sarà inviata entro il 15 aprile 2023.

Invio delle proposte

Ogni proposta consisterà di titolo (senza nomi dell’autore/degli autori) e testo, e non dovrà superare le due pagine (inclusi esempi, grafici/illustrazioni e bibliografia) e i 7000 caratteri (a 12 punti).

Le proposte debbono essere inviate tramite Easy Chair.

Registrazione

La quota di registrazione (comprensiva delle pause caffè) è di €20.

Comitato organizzatore

Michele Loporcaro (UZH), Tania Paciaroni (LMU München, UZH), Federica Breimaier (UZH), Stefano Cristelli (UZH), Stefano Negrinelli (UZH), Mario Wild (UZH)


English

The meeting aims to bring together scholars working on any aspect of the syntax and/or morphology of the dialects of Italy (including non-Italo-Romance varieties) and encourages all approaches – whether synchronic or diachronic, descriptive or theoretical (all frameworks) – to the regional languages and dialects spoken throughout Italy.

The conference will include a workshop on 'Italian dialects in time and space' and will for the rest consist of a general open-theme session. Abstracts are invited on any aspect of the syntax and/or morphology of the dialects of Italy (including non-Romance varieties).

Accepted talks should not exceed 20 minutes (plus 10 minutes for questions). Submissions are limited to 1 individual and 1 joint abstract per author, or 2 joint abstracts per author.

The conference languages are Italian and English.

The invited speakers of CIDSM17 are:

  • Anna Cardinaletti (Università Ca’ Foscari, Venezia)
  • Michela Cennamo (Università Federico II, Napoli)
  • Annamaria Chilà (Università di Messina)
  • Silvio Cruschina (Università di Helsinki)
  • Alessandro De Angelis (Università di Messina)
  • Adam Ledgeway (University of Cambridge)
  • Martin Maiden (University of Oxford)

Deadlines

Abstracts must be submitted no later than 1 March 2023.

Speakers will be notified of the results of their abstract review by 15 April 2023.

Abstract submission

Abstracts should include the title, but not the author’s name(s). Abstracts should be no longer than two pages in length (including examples, references and any illustrations/graphics), in 12-point font size (max. 7000 chars).

Authors are asked to submit their abstracts via Easy Chair.

Registration

Registration fees (20 €) include coffee/tea breaks.

Organizers

Michele Loporcaro (UZH), Tania Paciaroni (LMU München, UZH), Federica Breimaier (UZH), Stefano Cristelli (UZH), Stefano Negrinelli (UZH), Mario Wild (UZH)